Smartshoes Lechal: le prime scarpe interattive a percezione tattile

Si chiamano Smartshoes e sono, perlomeno sulla carta, qualcosa di più di un semplice paio di “scarpe intelligenti”. Perlomeno così sostiene il team che le ha sviluppate, appartenente a Ducere Technologies, start up indiana fondata da due studenti del MIT e specializzata in ricerca e sviluppo tecnologico nel settore fitness e propriocettivo: “Si tratta della prima scarpa interattiva a percezione tattile. Dopo anni di studi e analisi, ora possiamo aprire le pre-ordinazioni di queste scarpe, il cui nome, Lechal, deriva da una parola hindi che significa letteralmente “portami laggiù”. Come funzionano? Come un navigatore satellitare interattivo. Per recarsi a piedi verso qualsiasi destinazione basta cliccare il percorso su google maps, indossare un paio di Lechal e attendere che, ad ogni svolta e ad ogni bivio, un segnale bluetooth faccia vibrare il piede destro o sinistro. Quella sarà la direzione da prendere.

CONTENUTI PREMIUM

Scegli uno dei nostri piani di abbonamento

Vuoi ricevere la nostra newsletter?
iscriviti adesso
×
Sei un nuovo utente? Abbonati/Registrati