Bse, la Cina blocca l’import di grezzo brasiliano

Un caso di mucca pazza del 2010 ha indotto la Cina a sospendere le importazioni di pelli grezze dl Brasile, primo produttore mondiale di carne bovina. L’associazione conciaria cinese (Clia, China Leather Industry Association) si è accodata alle decisioni di Beijing: “Le autorità governative hanno emesso un comunicato il 7 dicembre del 2012, imponendo alle dogane il blocco delle importazioni di bovini e prodotti derivati. Le importazioni di pelli grezze sono vietate, poiché Cina e Brasile non hanno firmato un accordo di reciprocità sulle importazioni”.

Clia spera che assieme alla controparte brasiliana Cicb (Centro das Indústrias de Curtumes do Brasil, ovvero l’associazione conciaria) possa convincere i due governi ad affrettarsi per la firma del trattato. “Wet-Blue, pelli semiterminate e finite non sono incluse e possono entrare in Cina senza limitazioni” conclude l’associazione. La decisione è irrilevante per il business conciario cinese, poichè il grezzo rappresenta una quota minoritaria delle importazioni, prevalentemente in wet blue.
La decisione cinese segue quelle sudafricana e giapponese al blocco delle importazioni di carni, mentre il governo di Brasilia ha lanciato una controffensiva diplomatica per specificare i dettagli del caso. Nessuno dei paesi coinvolti è un significativo importatore di bovini brasiliani, posizione che appartiene alla Russia, che di par suo non ha assunto iniziative.
I fatti risalgono al 2010. All’epoca un capo risultò positivo al test del prione, la proteina modificata sintomo della malattia, anche se il capo morì per altre cause e non sviluppò l’encefalopatia spongiforme bovina. L’organizzazione mondiale per la salute degli animali confermò la positività del test. Le autorità brasiliane sottolineano che le carni dell’animale non furono mai vendute e ricordano inoltre che spontanee mutazioni genetiche sono sempre possibili in capi in avanzato invecchiamento. (p.t.)

CONTENUTI PREMIUM

Scegli uno dei nostri piani di abbonamento

Vuoi ricevere la nostra newsletter?
iscriviti adesso
×
Sei un nuovo utente? Abbonati/Registrati