S’incupisce l’orizzonte della carne, dicono gli analisti di Gira

S’incupisce l’orizzonte della carne, dicono i francesi di Gira

S’incupisce l’orizzonte della carne. A prevederlo è Rupert Claxton, direttore della società di consulenza francese Gira. A rendere problematiche le prospettive settoriali sono, inevitabilmente, le conseguenze della pandemia tutt’ora in corso. Le quali lasciano sul tavolo il grande interrogativo, comune a tutti i comparti produttivi (e non solo): si tornerà alla “normalità” dei livelli pre-Covid? S’incupisce…

ACCEDI PER CONTINUARE A LEGGERE

Scopri l’abbonamento che fa per te tra le nostre proposte

CONTENUTI PREMIUM

Scegli uno dei nostri piani di abbonamento

Vuoi ricevere la nostra newsletter?
iscriviti adesso
×
Sei un nuovo utente? Abbonati/Registrati