Materia prima conciaria: il prezzo delle bovine cresce, ma ci sono dubbi sul perché. Stabili le ovicaprine

Per le bovine a fine 2016 e inizio 2017 si è registrata una tendenza prevalentemente al rialzo. Preoccupante, perché combinata alla tensione verso il basso dei prezzi per le pelli finite chiesti da parte dei clienti: per le concerie significa margini in discussione. Ma anche non semplice da spiegare. Parlando con i conciatori raccolti a Milano per Lineapelle92, risulta che il trend riguarda soprattutto la materia prima di alta qualità. All’ultima edizione del Salone, quella di settembre 2016, la tendenza che già si notava per i vitelli, adesso si sarebbe estesa. Perché si è innescato il rialzo dei prezzi? Alcuni conciatori ipotizzano una speculazione da parte dei fornitori, che cercano di recuperare terreno dopo una stagione di stabilità, o che vogliono tenere i prezzi alti per compensare la volatilità valutaria. Altri riconducono il trend crescente a una presunta scarsità di materia prima, dovuta alla contrazione dei volumi dell’industria della carne. Ipotesi condivisa dai più, anche se i dati 2016 circa le macellazioni di bovini adulti nei principali mercati è di sostanziale stabilità (-0,4%), con ribassi in alcune aree (Oceania), ma con crescita nelle piazze europee (Germania, Regno Unito, Italia, Olanda e Francia) e in USA. Sull’andamento dei prezzi della materia prima conciaria incide, osservano altri, la concorrenza dei grandi buyer asiatici, che di recente avrebbero riaperto la stagione degli acquisti. A complicare il quadro, conclude un trader veneto, ci sono i fattori macroeconomici: la crisi delle potenze del Sud America (Brasile e Argentina in primis) e le turbolenze medio-orientali rappresentano un ulteriore freno al consumo di carne e, quindi, alle possibilità di approvvigionamento. Per i tori e le grandi pelli, francesi infine, pesa la corsa all’approvvigionamento tra le concerie che lavorano per l’automotive. Più pacifico è lo scenario per le ovicaprine, settore nel quale si registrano oscillazioni in base al Paese di origine del materiale, ma il trend dei prezzi risulta stabile.

CONTENUTI PREMIUM

Scegli uno dei nostri piani di abbonamento

Vuoi ricevere la nostra newsletter?
iscriviti adesso
×
Sei un nuovo utente? Abbonati/Registrati