Gucci spiazza tutti e il prossimo settembre sfila a Parigi: “Omaggio alla Francia”. Il duello con Milano non finisce qui

Gucci salta un turno a Milano preferendo Parigi. La sfilata della collezione primavera-estate 2019 di Alessandro Michele, direttore artistico della maison, si svolgerà nella capitale francese il 24 settembre “come parte di una serie di tre omaggi alla Francia”, si legge in un comunicato diffuso da Gucci. La griffe ha dedicato a questo Paese la campagna pubblicitaria della pre-fall 2018 e ambienterà ad Arles, il 30 maggio, lo show della cruise 2019. A partire da febbraio 2019, la griffe tornerà nel programma della fashion week milanese. Un bel colpo per la settimana della moda parigina che aveva perso Berluti, così come Haider Ackermann (il marchio eponimo dell’ormai ex direttore creativo di Berluti), Niuku (marchio unisex) e Julien David. Curiosità invece per i debutti degli stilisti Kim Jones (per Dior Homme) e Virgil Abloh (per Louis Vuitton). Movimenti anche nella Settimana della Haute Couture: no di Proenza Schouler, sì di Rodarte, novità Aganovich. A Milano, oltre a Gucci, non vedremo Emporio Armani, Ermanno Scervino, e Furla che hanno deciso di presentare le loro rispettive collezioni maschile insieme con quelle femminili a settembre. Debutteranno il brand britannico Besfxxk, e l’italiano Vìen. Presenti anche per la prima volta il brand coreano Spyder, quello francese Ih Nom Uh Nit e gli italiani Doucal’s e Triple RRR, fondato da Roberto Cavalli. (immagine tratta da gucci.com) (mv)

CONTENUTI PREMIUM

Scegli uno dei nostri piani di abbonamento

Vuoi ricevere la nostra newsletter?
iscriviti adesso
×
Sei un nuovo utente? Abbonati/Registrati