Nike converte la scarpa tecnica da running al cuoio: ecco la prima Air VaporMax con tomaia e fodera in pelle

Al cuoio non si resiste. Nike ha comunicato l’intenzione di sfornare un modello premium di Air VaporMax in pelle. La calzatura, fin qui, è stata realizzata in materiali sintetici ultraleggeri ed è proposta (in Italia al prezzo di partenza di 140 euro circa) come prodotto tecnico per il running. L’idea di convertire la VaporMax, modello già rielaborato con molte variazioni di design e di materiale, alla pelle doveva essere nell’aria, visto che nella scheda tecnica della versione più economica della calzatura si legge che “gli strati esterni sull’area mediale” sono “in pelle sintetica”: è una definizione scorretta dei materiali che imitano la pelle, e scorretta proprio perché associano alla qualità della pelle prodotti che non sono confezionati con materiali originati da spoglie di animali. Nike, in ogni caso, ha deciso di alzare la posta. Un’immagine in circolazione sui siti specializzati immortala un modello dall’estetica total black, senza logo se non sulla linguetta, con la tomaia in pelle scamosciata e traforata e la fodera è in pelle. Ancora non è nota la data dell’immissione in commercio. Di certo c’è che al cuoio non si resiste: neanche Nike ci riesce.

CONTENUTI PREMIUM

Scegli uno dei nostri piani di abbonamento

Vuoi ricevere la nostra newsletter?
iscriviti adesso
×
Sei un nuovo utente? Abbonati/Registrati