Trotter per Lacoste, Schönberger per MCM, Brocart per rilanciare Patou: tutti i nuovi incarichi nel fashion

Non si ferma la giostra delle poltrone nel mondo del fashion. Lacoste ha nominato Louise Trotter (nella foto a sinistra) come direttore creativo. La designer britannica è la prima donna a ricoprire questo ruolo nella società del coccodrillo. L’ex direttrice artistica del marchio londinese Joseph prende il posto del portoghese Felipe Oliveira Baptista, che aveva abbandonato il marchio in primavera. Dirk Schönberger (nella foto al centro), dal 2010 direttore creativo di Adidas, approda intanto a MCM, marchio di accessori e ready to wear del gruppo sudcoreano SungJoo. Schönberger è l’artefice del rilancio delle Stan Smith e prevede di assumere 25 persone nel team creativo. Tra i suoi obiettivi anche quello di ampliare la collezione e le vendite delle calzature nel brand che ottiene l’80% dei ricavi dagli accessori. Tod’s ha creato un nuovo ruolo per Michele Lupi, ex direttore di GQ, Rolling Stone, Icon e Icon Design, che dal primo dicembre sarà men’s collection visionary. Infine, dopo aver nominato Guillame Henry nel ruolo di direttore creativo, LVMH ha scelto Sophie Brocart (nella foto, a destra) come ceo del marchio Jean Patou, che la holding francese del lusso vuole decisamente rilanciare. Brocart era managing director di Nicholas Kirkwood ed è mentore per l’annuale LVMH Prize. (mv)

CONTENUTI PREMIUM

Scegli uno dei nostri piani di abbonamento

Vuoi ricevere la nostra newsletter?
iscriviti adesso
×
Sei un nuovo utente? Abbonati/Registrati