Adidas, non ci sarà calo della produzione in Cina

“Nel prossimo futuro il totale degli articoli Adidas made in China non cambierà molto”. Ad affermarlo è Sabrina Cheung, direttore del settore Comunicazioni Adidas nel Paese del Dragone, replicando a un lancio Reuters dove si sosteneva che il gruppo abbandonerà buona parte della produzione in Cina entro i prossimi 5 anni per l’aumento del costo del lavoro e delle materie prime. Il gigante delle sneaker intende tuttavia allargare la propria produzione in altri Paesi dell’Estremo Oriente come Vietnam, Cambogia, Indonesia e Myanmar, ma ufficialmente nessuna delle 259 aziende-partner che in Cina producono articoli Adidas cesserà la propria attività. In particolare, entro il 2020 il 4% delle scarpe Adidas prodotte al mondo dovrebbero provenire dal Myanmar. Nel 2014 circa il 30% del totale dei prodotti Adidas, scarpe comprese, è stato confezionato in Cina, dove lo scorso anno il gruppo ha registrato vendite per 1,8 miliardi di euro. (ap)

CONTENUTI PREMIUM

Scegli uno dei nostri piani di abbonamento

Vuoi ricevere la nostra newsletter?
iscriviti adesso
×
Sei un nuovo utente? Abbonati/Registrati