Anche i giapponesi investono in Etiopia

Hiroki Co. Ltd, azienda manifatturiera giapponese, a fine marzo inizierà a produrre in Etiopia la produzione di abbigliamento in pelle, borse, scarpe e piccola pelletteria destinati al mercato nipponico. L’investimento, il primo giapponese nel Paese africano, è stato avviato lo scorso settembre con la creazione di Hiroki Addis Manufacturing Company e con l’acquisto di una fabbrica. L’impegno finanziario iniziale ammonta a 519 mila dollari. “La decisione di operare in Etiopia nasce dalla vasta disponibilità di grezzi locali – precisa Youngil Song, presidente di Hiroki Addis – che reputiamo tra i migliori al mondo. Poi, c’è anche il risparmio dovuto al minor costo del lavoro”. La fabbrica di Hiroky è situata ad Alamgena, nella regione di Oromia, a meno di 30 chilometri da Addis Abeba. L’obiettivo per il 2014 è la produzione di 8.000 borse, 7.000 paia di scarpe e 1.300 capi di abbigliamento in pelle ovino (venduti in Giappone tra i 2.000 e i 5.000 dollari) impiegando 30 dipendenti. Entro la fiine del prossimo trienno Hiroki ha in programma di costruire un secondo stabilimento nell’area industriale di Bole Lemi, dove lavoreranno almeno 100 nuovi assunti. (pt)

CONTENUTI PREMIUM

Scegli uno dei nostri piani di abbonamento

Vuoi ricevere la nostra newsletter?
iscriviti adesso
×
Sei un nuovo utente? Abbonati/Registrati