Aumentano i treni merci tra Germania e Cina

La ferrovia è sempre più utilizzata dai tedeschi per importare merci dalla Cina. Lo testimonia il successo dei treni-cargo che da oltre due anni percorrono gli 11 mila chilometri che dividono la città autonoma di Chongqing, nella Cina centrale, da Duisburg, città tedesca sul fiume Reno. Da martedì 8 aprile il collegamento tra Cina ed Europa diverrà bisettimanale, per passare poi con cadenza trisettimanale a partire da inizio giugno. Entro fine novembre saranno un centinaio i convogli che partiranno verso la Germania, mentre dal mese di maggio saranno una dozzina i treni che da Duisburg si recheranno ogni settimana nella stazione Tuanjiecun di Chongqing. Tra le merci trasportate via cargo non mancano calzature, abbigliamento e accessori. Il trasporto di ogni container viene a costare tra i 5000 e gli 8000 dollari, pari a circa un quinto rispetto al costo del corrispondente cargo aereo. Il treno, che trascina in media più di una quarantina di container, impiega circa 16 giorni per compiere il percorso previsto, attraversando Cina, Kazakistan, Russia, Bielorussia, Polonia, per poi giungere a destinazione. L’ente Chongqing Liangjiang New Area è stato incaricato di costruire entro il novembre 2015 una nuova città nei pressi dello scalo ferroviario che dovrà servire da centro logistico per l’interscambio; in zona hanno già aperto una propria filiale circa 400 imprese. (ap)

CONTENUTI PREMIUM

Scegli uno dei nostri piani di abbonamento

Vuoi ricevere la nostra newsletter?
iscriviti adesso
×
Sei un nuovo utente? Abbonati/Registrati