Bufera in Confindustria Fermo: i calzaturieri si dividono sull’elezione di Ciccola, accuse e dimissioni

Bufera a Fermo dove l’elezione di Enrico Ciccola alla presidenza della sezione calzaturiera della locale Confindustria ha alzato un vespaio di polemiche. Enrico Paniccià (Giano-Torre San Patrizio) sembrava essere l’unico candidato ed invece, poche ore prima della votazione, è spuntato Ciccola (Romit-Montegranaro). Paniccià si è ritirato. Diversi calzaturieri tra cui Marino Fabiani, Renzo Formentini e Vittorio Virgili hanno parlato di “accordo verbale disconosciuto”. Virgili, presidente onorario di Assocalzaturifici, si è dimesso da membro di Giunta dell’associazione. Anche lo stesso Paniccià sta valutando un’uscita da Confindustria. Dura presa di posizione di Annarita Pilotti (Loriblu-Porto Sant’Elpidio), presidente di Assocalzaturifici, che l’ha definita “un’elezione non democratica” e di “sezione non coesa”. A Pilotti e Paniccià ha risposto Giampietro Melchiorri (Gal.men-Montegranaro), presidente di Confindustria Fermo, secondo il quale l’elezione è “nel pieno rispetto delle regole. Nessuna macchinazione”. (mv)

CONTENUTI PREMIUM

Scegli uno dei nostri piani di abbonamento

Vuoi ricevere la nostra newsletter?
iscriviti adesso
×
Sei un nuovo utente? Abbonati/Registrati