Cambio della guardia in Burberry

L’amministratore delegato di Burberry Group, Angela Ahrendts, lascerà l’azienda entro la metà del 2014 per ricoprire il ruolo di vice presidente al retail di Apple. Il suo posto verrà assunto dall’attuale direttore creativo, Christopher Bailey (nella foto), il quale manterrà la carica che ricopre da sei anni (è in azienda da dodici). “E’ un privilegio detenere la mia attuale posizione mentre sono onorato di assumere quella di Ceo” ha dichiarato Bailey. Ahrendts non è la prima del settore lusso a transitare verso Apple: lo scorso luglio l’ex amministratore delegato di Yves Saint Laurent, Paul Deneve, è divenuto vice presidente assoluto della società californiana. La mossa è stata accolta con prudenza dalla City di Londra, in cui le azioni di Burberry hanno perso ieri il 7,2% di valore: “Se Bailey si è dimostrato uno stilista eccezionale, siamo qui a verificare il suo talento come Ceo” ha scritto in una nota la banca Hsbc. Attraverso un differente comunicato, Burberry ha reso noto che le vendite del primo semestre sono cresciute del 16,8% (oltre un miliardo di euro) con successi in Cina (doppia cifra percentuale) e Nord America (singola cifra), mentre ha sottolineato che i negozi continuano ad essere fortemente al centro delle visite dei turisti cinesi. Tra i prodotti dalle migliori prestazioni, le borse e l’abbigliamento maschile. (pt)

CONTENUTI PREMIUM

Scegli uno dei nostri piani di abbonamento

Vuoi ricevere la nostra newsletter?
iscriviti adesso
×
Sei un nuovo utente? Abbonati/Registrati