Cambogia, nel 2016 l’export calzaturiero decolla grazie a UE, Cina e Giappone, ma perde gli USA

La Cambogia, uno dei Paesi più piccoli del Sud Est asiatico, sta vivendo una forte crescita della propria economia. Lo dimostrano le ultime cifre relative all’interscambio commerciale nel 2016: a fronte di importazioni totali cresciute del 16% rispetto all’anno precedente, le esportazioni di calzature e abbigliamento (che tutt’oggi coprono l’80% dell’export cambogiano) sono aumentate del 18% in un solo anno. Premesso che i Paesi UE restano al primo posto come destinazione dei beni esportati, è da segnalare la crescita dell’export verso la Cina (+50%) e il Giappone (+45%). C’è stato invece un calo per le esportazioni dirette verso gli Stati Uniti (-7%) a 2,8 miliardi di dollari: in questo caso, l’export cambogiano ha risentito della concorrenza dei prodotti made in Vietnam e in Myanmar. (ap)

CONTENUTI PREMIUM

Scegli uno dei nostri piani di abbonamento

Vuoi ricevere la nostra newsletter?
iscriviti adesso
×
Sei un nuovo utente? Abbonati/Registrati