Cina, meno produzione per l’area pelle

La produzione dell’area pelle in Cina nel primo semestre del 2014 è diminuita dell’1,6%, dato che viene attribuito alla stretta sulle aziende inquinanti e alla crescita dei salari. La scarpa costituisce il 61,7% del giro d’affari. I volumi dell’export nell’abbigliamento e calzature sono in crescita, rispettivamente del 3,8% e del 3,2%, con 2,13 miliardi di paia esportate. Tra gennaio e luglio i dati doganali indicano che la Cina ha fatturato 39,72 miliardi di dollari dall’export di prodotti in pelle (+5,7%), percentuale comunque inferiore a quella registrata fra il 2013 e l’anno precedente, ma Clia (China Leather Industry Association) ritiene che nel secondo semestre la produzione subirà una sensibile accelerazione. L’export verso l’Unione Europea è cresciuto del 9,7% (9,03 miliardi). (pt)

CONTENUTI PREMIUM

Scegli uno dei nostri piani di abbonamento

Vuoi ricevere la nostra newsletter?
iscriviti adesso
×
Sei un nuovo utente? Abbonati/Registrati