Cina, sventato contrabbando di pelli di coccodrillo albino

Un ingente numero di coccodrilli siamesi e di code di coccodrillo è stato intercettato dai doganieri cinesi impegnati presso la città di Fangchenggang, nella provincia autonoma del Guangxi, lungo la frontiera tra Cina e Vietnam. Sono stati sequestrati ben 70 coccodrilli surgelati e 88 code, scoperti all’interno di un camion frigorifero. L’uomo al volante si è detto estraneo ai fatti, visto che ufficialmente il camion stava trasportando solo frutti di mare. I rettili, lunghi un metro ciascuno per un peso di 10 chilogrammi, erano stipati in 16 contenitori. Le 88 code erano lunghe circa 70 centimetri. La polizia locale ha avviato un’indagine per risalire a fornitori e destinatari. Il coccodrillo siamese è una specie presente nel sud-est asiatico ed è  protetta in quanto in via di estinzione. Le sue pelli sono utilizzate soprattutto per confezionare articoli di lusso. In Cina è illegale allevarlo e venderne la pelle senza autorizzazione. (ap)

CONTENUTI PREMIUM

Scegli uno dei nostri piani di abbonamento

Vuoi ricevere la nostra newsletter?
iscriviti adesso
×
Sei un nuovo utente? Abbonati/Registrati