La scarpa spagnola ricomincia a correre? Sì, perché l’Italia ne importa il 12% in più

L’Italia traina l’export spagnolo di scarpe. Nel 2016 gli acquisti di scarpe made in Spagna in Italia sono aumentati del 12,2% rispetto all’anno precedente, arrivando a 283,91 milioni di euro. Dieci anni fa, l’Italia non figurava nei primi cinque mercati di destinazione; ora invece è secondo dopo aver superato Germania (+5,7%), Stati Uniti (+12,6%), Regno Unito (-5,4%) e Portogallo. La Francia resta saldamente al primo posto (470,77 milioni di euro) nonostante una flessione dell’1,8%. Complessivamente dopo il calo del 4,6% rilevato nel 2015, l’export della scarpa spagnola è tornato in terreno positivo nel 2016: +5,1% a 2,474 miliardi di euro. Nello stesso anno, l’import spagnolo è cresciuto del 3,3% e anche qui c’è di mezzo l’Italia (terzo posto dopo Cina e Vietnam) che ha aumentato l’export a Madrid del 5%. (mv)

CONTENUTI PREMIUM

Scegli uno dei nostri piani di abbonamento

Vuoi ricevere la nostra newsletter?
iscriviti adesso
×
Sei un nuovo utente? Abbonati/Registrati