Lisbona non soffre la crisi del settimo anno. Ancora un record per l’export portoghese di calzatura: +3,2%

Il fenomeno delle scarpe portoghesi continua. Settimo anno consecutivo col segno più e nuovo record per le esportazioni di calzature di Lisbona: 81,6 milioni di paia vendute all’estero nel 2016 (oltre il 95% della produzione nazionale) per un controvalore di oltre 1,9 miliardi di euro (+3,2% rispetto al 2015). Negli ultimi sette anni, l’export dell’industria calzaturiera portoghese è cresciuto di circa il 50%, un risultato che pochi Paesi e pochi settori produttivi possono vantare. Anche se il mercato europeo rappresenta la meta preferita delle scarpe lusitane (Francia, Germania, Paesi Bassi, Spagna e Regno Unito in particolare), nel 2016 sono cresciuti mercati meno tradizionali come Cina (+ 9,7%), Nuova Zelanda (12,8%) e Stati Uniti (+ 13,6%). (mv)

CONTENUTI PREMIUM

Scegli uno dei nostri piani di abbonamento

Vuoi ricevere la nostra newsletter?
iscriviti adesso
×
Sei un nuovo utente? Abbonati/Registrati