Lo stupore di Luciano Speroni, calzaturiere di Vigevano: “Cerchiamo addetti, anche giovani da formare, ma non ne troviamo”

“Noi abbiamo bisogno di manodopera, ma non riusciamo a trovarne. Dopo un periodo di prova positivo sarei anche pronto ad assumerli a tempo indeterminato, ma non ne trovo”. Questo lo sfogo di Luciano Speroni, noto imprenditore calzaturiero vigevanese che produce scarpe da uomo di lusso, che nel giorno di apertura di theMicam, il salone della scarpa organizzato a Fieramilano Rho da Assocalzaturifici (12-15 febbraio) annunciava di cercare addetti, come un fresatore, un tagliatore, uno smerigliatore, e anche orlatrici capaci, ma di non riuscire a trovarne. Non necessariamente personale specializzato, ma anche “giovani cui insegnare il lavoro”, ha raccontato a La Provincia Pavese, sottolineando che: “Ormai è difficile trovare gente esperta, noi cerchiamo giovani che abbiano voglia di imparare”. Sul futuro del distretto vigevanese l’imprenditore ha le idee chiare e puntualizza che: “Sicuramente nel mercato della produzione di alta qualità Vigevano ha ancora un ruolo importante”. A patto che si trovino nuove risorse, per fare in modo che le conoscenze e la pratica artigianale possano essere trasmesse alle nuove generazioni. (mc)

CONTENUTI PREMIUM

Scegli uno dei nostri piani di abbonamento

Vuoi ricevere la nostra newsletter?
iscriviti adesso
×
Sei un nuovo utente? Abbonati/Registrati