Salmone affumicato: pericolo listeriosi

Ancora per la serie: ma non era la carne l’alimento più pericoloso? Balle. C’è da far attenzione, tra gli altri, anche al salmone affumicato. Nel 2014 in Europa sono aumentati del 14% i casi di listeriosi, infezione causata da listeria monocytogenes, batterio presente nelle carni di salmone, capace di resistere alle temperature fredde e che neanche il processo di affumicatura debella del tutto. Secondo EFSA, autorità comunitaria per la sicurezza alimentare, il dato è sottostimato, poiché all’attenzione delle autorità sanitarie arrivano solo i casi gravi (quelli che colpiscono donne in gravidanza o pazienti con ridotte difese immunitarie), mentre sfuggono le infezioni leggere. Nel 2015 un terzo dei ritiri di lotti di salmone (esportati da Danimarca, Polonia e Lituania) effettuati in area UE è avvenuto per la presenza di Listeria. Dal 2008 a oggi, conclude il rapporto EFSA, sono in aumento anche i casi di infezioni da Campylobacter, mentre la Salmonellosi, che conosceva un trend calante, è tornata a crescere nel 2014. (rp)

CONTENUTI PREMIUM

Scegli uno dei nostri piani di abbonamento

Vuoi ricevere la nostra newsletter?
iscriviti adesso
×
Sei un nuovo utente? Abbonati/Registrati