Santa Croce, tre sentenze di condanna per i ladri di pellame

Emesse le prime sentenze del processo nei confronti dei 12 componenti della “banda del pellame”, accusati di aver compiuto una serie di furti nelle concerie del Comprensorio del Cuoio nel 2014. Gli imputati avrebbero trafugato pellame per un valore di circa 700.000 euro, gran parte del quale (circa 500.000 euro) recuperato grazie all’indagine denominata Everest (dal nome della prima conceria colpita), coordinata dalla stazione dei Carabinieri di Santa Croce sull’Arno col supporto della compagnia di San Miniato. All’udienza preliminare tre membri della banda (un 63enne di Potenza e due napoletani rispettivamente di 40 e 30 anni) avevano chiesto il rito abbreviato. Ora sono arrivate le decisioni del GUP. Per il potentino pena di 5 anni, per il 40enne di Napoli 6 anni, mentre l’ultimo ha preso 2 anni e 6 mesi. La posizione degli altri accusati sarà decisa durante il dibattimento. (mvg)

CONTENUTI PREMIUM

Scegli uno dei nostri piani di abbonamento

Vuoi ricevere la nostra newsletter?
iscriviti adesso
×
Sei un nuovo utente? Abbonati/Registrati