Turchia: possibili sanzioni contro l’export russo, esclusa (forse) l’area pelle

La Turchia starebbe studiando i provvedimenti per replicare le sanzioni economiche imposte dalla Russia nei suoi confronti. In base alle indiscrezioni trapelate dal Ministero dell’Economia di Ankara, l’obiettivo delle sanzioni sarebbe l’industria metallurgica e siderurgica russa, con dazi anti-dumping per i prodotti metallurgici importati. Non dovrebbe essere toccata l’area pelle in quanto ritenuta “molto marginale” visto che la Turchia importa dalla Russia solo una piccola percentuale di pellame grezzo il cui maggiore approvvigionamento arriva dall’India. Per i prodotti in pelle invece (le scarpe occupano circa il 40%) il maggior esportatore in Turchia è la Cina e nella classifica dei primi sette posti non figura la Russia. (mv)

CONTENUTI PREMIUM

Scegli uno dei nostri piani di abbonamento

Vuoi ricevere la nostra newsletter?
iscriviti adesso
×
Sei un nuovo utente? Abbonati/Registrati