In Turchia tanti saluti al distretto conciario di Manisa: area industriale in vendita a società immobiliari

Al top della sua storia produttiva, iniziata 25 anni fa, il cluster conciario turco di Manisa accoglieva circa 40 aziende, specializzate nella produzione di nappa ovina per abbigliamento, con una capacità di almeno 12 milioni di pelli all’anno. Ora, però, del distretto potrebbero rimanere solo rovine. Non è una metafora, ma una ipotesi più che realistica possibilità. La riporta il portale leatherbiz: a causa degli alti (…) costi del lavoro e del crollo della domanda, il numero delle concerie attive è diminuito drasticamente e il loro volume produttivo non giustifica più la gestione infrastrutturale della zona industriale. L’azienda proprietaria del leather district avrebbe già messo in vendita l’intera area a un gruppo di società immobiliari residenziali. Meno di un anno fa, le concerie di Manisa erano state costrette a interrompere la produzione per non essere state in grado di rispettare i parametri ambientali imposti dal Ministry of Environment and Urbanization in tema di inquinamento delle falde acquifere e dei corsi d’acqua.

CONTENUTI PREMIUM

Scegli uno dei nostri piani di abbonamento

Vuoi ricevere la nostra newsletter?
iscriviti adesso
×
Sei un nuovo utente? Abbonati/Registrati