Usa: i palloni del Superbowl? Rigorosamente in pelle

Il Superbowl di domenica prossima è un evento made in Usa in tutte le sue sfaccettature. Pallone (in pelle) incluso. Le 12 palle ovali che saranno consegnate agli arbitri prima dell’inizio, sono infatti prodotte da Wilson nella fabbrica di Ada, Ohio. L’impianto produce i 700.000 palloni da football americano utilizzati dalla Nfl (la lega professionistica) e dalla Ncaa (quella universitaria), coprendo il 70% del mercato. La lavorazione? Assolutamente tradizionale: i 130 operai, infatti, utilizzano macchine che risalgono agli Anni Cinquanta e la cucitura delle parti è totalmente manuale.  Il pallone deve avere un peso massimo di 425 grammi (15 ounce), una larghezza di circa 28 centimetri (11 inch e un quarto) e una lunghezza di quasi 72 (28 inch e mezzo). Nella fabbrica di Ada le pelli bovine vengono consegnate la domenica notte, in arrivo da Horween Tannery che ha sviluppato una procedura conciaria specifica per Wilson, che include la stampa di micro “W” quale certificazione di autenticità. Per il Superbowl numero 49 di domenica (opposti i campioni uscenti dei Seattle Seahawks e i New England Patriots) Wilson ha anche prodotto 3.000 palloni in edizione speciale. Prezzo: 130 dollari.

CONTENUTI PREMIUM

Scegli uno dei nostri piani di abbonamento

Vuoi ricevere la nostra newsletter?
iscriviti adesso
×
Sei un nuovo utente? Abbonati/Registrati