Usa: nel 2014 le tasse all’import cresciute più delle vendite al dettaglio

“Nel 2014, l’industria calzaturiera statunitense”ha pagato 2,671 miliardi di dollari al Governo sotto forma di tariffe commerciali. Si tratta di un incremento del 6,6% sul 2013, percentuale superiore a quella dell’aumento registrato, nel 2014, nelle vendite”. Footwear Distributors and Retailers of America (Fdra), la maggiore associazione dei commercianti di scarpe, inizia così il comunicato con cui invita l’amministrazione Obama ad accelerare le iniziative per la firma del Trans-Pacific Partnership e di tutti gli accordi multinazionali sul libero scambio. “Il 99% delle scarpe vendute negli Usa è importato e queste tariffe non fanno che aggravare i costi per il consumatore e per il settore” conclude Fdra. (pt)

CONTENUTI PREMIUM

Scegli uno dei nostri piani di abbonamento

Vuoi ricevere la nostra newsletter?
iscriviti adesso
×
Sei un nuovo utente? Abbonati/Registrati