Veneto, si sbloccano i fondi per il risanamento del bacino di Fratta Gorzone: sottoscritto il piano da 23 milioni

I 23 milioni di euro per la tutela delle risorse idriche e il risanamento del bacino Fratta Gorzone adesso ci sono. Mercoledì, a Venezia, il ministero dell’Ambiente, la Regione Veneto, le autorità e i consigli di bacino, i Comuni e le Province, l’Arpa Veneto, i gestori degli impianti e le associazioni di industriali, artigiani e aziende conciarie hanno infatti sottoscritto l’accordo di programma per gli interventi definiti nel documento datato 2005 e integrato nel 2013. Una storia lunga ma che ha finalmente visto la propria conclusione. Dei 23 milioni ora a disposizione, 10 serviranno per la soluzione fanghi e i restanti 13 andranno agli enti gestori di Acque del Chiampo (7,8) e Medio Chiampo (5,2) che entro trenta giorni dovranno presentare il programma dei lavori, i quali dovranno iniziare entro un anno, come definito dall’accordo stesso. Acque del Chiampo punterà su un nuovo impianto di ozonizzazione per l’abbattimento del cromo, la decolorazione del refluo e la riduzione degli altri inquinanti. Il costo complessivo dei lavori si aggirerà sui 14 milioni, cifra che richiederà dunque un esborso parziale da parte della società stessa. Medio Chiampo prevede invece di intervenire sulla depurazione, ampliando l’impianto (1,8 milioni), rinnovando le vasche (400.000 euro) e ristrutturando l’impianto di sollevamento legato ai reflui (1 milione). Altri 2 milioni di euro, infine, serviranno per riqualificare una discarica dei fanghi costruita nel 1982. Con la firma dell’accordo, il Ministero dovrebbe anche riprendere a versare al consiglio di bacino Valchiampo la quota annuale da 1,3 milioni di euro destinata alla realizzazione dell’impianto per il trattamento fanghi, fermatasi al 2015. In questo modo il tesoretto accumulato nelle casse dell’ente, oggi arrivato a quota 3,9 milioni, raggiungerà la soglia dei 10. Nel frattempo Acque del Chiampo sta approvando il documento preliminare per la progettazione del nuovo impianto sulla base del quale verrà indetto un bando pubblico. (art)

CONTENUTI PREMIUM

Scegli uno dei nostri piani di abbonamento

Vuoi ricevere la nostra newsletter?
iscriviti adesso
×
Sei un nuovo utente? Abbonati/Registrati