Il 2016 sorride a Fedon: ricavi a 71,6 milioni e utile a 8,4%. Obiettivi: gli aeroporti di Spagna, Francia, Germania e un progetto “green”

Ricavi in crescita e utile a +8,4%. Anche il 2016 è stato un anno positivo per la Giorgio Fedon & Figli. Il gruppo, attivo nel settore della produzione di astucci, accessori per l’occhialeria, prodotti di pelletteria e accessori personali, ha chiuso l’anno con 71,6 milioni di euro di ricavi (nel 2015 erano stati 71,4) e un utile netto a 1,6 milioni (1,5 l’anno scorso). L’ebitda si è attestato a 5,1 milioni, il 19,3% in più, mentre l’ebit è cresciuto del 30,2% a 3,2 milioni. “Un risultato più che positivo” ha commentato Callisto Fedon (nellafoto), presidente della società, il quale ha poi spiegato che “l’obiettivo per il 2017 è far crescere il traver retail anche all’estero”, ricordando che “interessanti progetti ci vedono pronti per nuove aperture in alcuni importanti aeroporti in Spagna, Francia e Germania”. Di qualche giorno fa è invece l’apertura del monomarca a Hong Kong. Al momento, intanto, Fedon ha spiegato che l’azienda sta lavorando “a un innovativo progetto dall’anima green legato al nostro core business”.

CONTENUTI PREMIUM

Scegli uno dei nostri piani di abbonamento

Vuoi ricevere la nostra newsletter?
iscriviti adesso
×
Sei un nuovo utente? Abbonati/Registrati