Attenti a Valextra: chi entra al posto di Neo Investment, Kering?

Attenti a Valextra: chi entra al posto di Neo Investment, Kering?

La bomba la sgancia il Sole 24 Ore. Bisogna stare attenti a Valextra. Gli equilibri nella compagine sociale del brand di pelletteria stanno per cambiare. Neo Investment Partners, fondo di private equity che detiene dal 2013 il 60% del pacchetto, sta per uscire dalla proprietà. Al suo posto si affacciano più pretendenti. Uno su tutti: il gruppo Kering.

Attenti a Valextra

Secondo il quotidiano finanziario, se non ci fosse stato Covid-19 di mezzo, probabilmente l’affare sarebbe già concluso. In ogni caso, Neo Investment Partners, che nel 2013 ha investito 25 milioni per Valextra, starebbe pianificando la sua way out. “Anche vista la scadenza della durata temporale dell’investimento – si legge sul Sole – e del fondo in cui la partecipazione è collocata”. Sul dossier si sarebbero accesi i riflettori di più soggetti. Chi? Altri fondi di private equity, per cominciare, e poi Kering. Il gruppo francese, come è noto, ha tutto l’expertise necessario per elevare un brand nell’empireo dell’alto di gamma. Per di più, già nel 2013, quando ancora si chiamava PPR, si era interessato a Valextra. Il suo sarebbe, quindi, un ritorno di fiamma: ne vedremo delle belle.

 

 

Leggi anche:

CONTENUTI PREMIUM

Scegli uno dei nostri piani di abbonamento

Vuoi ricevere la nostra newsletter?
iscriviti adesso
×
Sei un nuovo utente? Abbonati/Registrati