Braccialini a rischio? Il 4 maggio sciopero dei dipendenti

Secondo i sindacati (Filctem Cgil e Femca Cisl) Braccialini si sta “progressivamente fermando a causa di una grave crisi di liquidità”, quindi hanno annunciato, per mercoledì 4 maggio, uno sciopero di 8 ore dei 171 lavoratori dello stabilimento di Scandicci. Il presidio si svolgerà in concomitanza con il Consiglio di Amministrazione, convocato per le 11 e che dovrà decidere le sorti del brand. Il distretto fiorentino del lusso continua, quindi, a navigare in cattive acque. Dopo il fallimento del marchio Segue, il rosso in bilancio del brand Cavalli e l’annuncio di trasferimento in Svizzera della Guess, ora pare a rischio anche Braccialini, nonostante poche settimane fa, quando fu annunciata l’uscita dal board della famiglia fondatrice (che rimane nel parterre degli azionisti), si parlò di rilancio e della prossima nomina di un nuovo amministratore delegato. La preoccupazione dei lavoratori, da gennaio in cassa integrazione a rotazione, “è legata anche all’assenza di prospettiva – proseguono i sindacati – perché da mesi non c’è traccia di un piano industriale di rilancio e si teme un brutto piano di chiusura». (mvg)

CONTENUTI PREMIUM

Scegli uno dei nostri piani di abbonamento

Vuoi ricevere la nostra newsletter?
iscriviti adesso
×
Sei un nuovo utente? Abbonati/Registrati