Céline, dalle parole ai fatti: parte la costruzione della fabbrica a Radda in Chianti. Pronto entro marzo 2019

Che Céline, maison francese del gruppo LVMH, avrebbe raddoppiato la produzione della pelletteria in Toscana lo avevamo annunciato già lo scorso febbraio. Ora, però, il progetto del nuovo stabilimento a Radda in Chianti (Siena) è stato ufficialmente presentato con l’inaugurazione del primo nucleo di manifattura di borse. L’investimento è di 20 milioni di euro e i lavori per la realizzazione della nuova sede produttiva di 5.000 metri quadrati (che sorgerà nell’area dell’ex mobilificio Laca, abbandonata da anni) partiranno il prossimo settembre. La struttura sarà pronta a marzo 2019 e impiegherà circa 280 addetti, come hanno annunciato la presidente e ceo di Céline, Séverine Merle, e l’amministratore delegato di Céline Production, Pierre Yves Foucher. La griffe ha già all’attivo un impianto per la produzione di pellettiera a Greve in Chianti (Firenze), nucleo manifatturiero che ora si amplia grazie a un accordo di collaborazione di 5 anni con la Regione Toscana che interesserà le future opportunità di sviluppo, formazione, progetti di ricerca e innovazione. La decisione di Cèline di investire in Chianti è legata alle competenze presenti nel distretto toscano della pelletteria: “Il 100% delle nostre borse è già oggi fatto in Toscana: qui ci sono la manodopera e il savoir faire che ci servono per crescere ancora”, ha sottolineato Foucher. Sono già stati assunti 30 giovani, formati internamente, che saliranno a 90 entro fine anno.

CONTENUTI PREMIUM

Scegli uno dei nostri piani di abbonamento

Vuoi ricevere la nostra newsletter?
iscriviti adesso
×
Sei un nuovo utente? Abbonati/Registrati