Coach, male il terzo trimestre

Wall Street ha accolto con un ribasso del 6% il bilancio di Coach relativo al terzo trimestre del 2013, chiuso il 28 dicembre. I ricavi sono stati 297 milioni (-15,7%) rispetto ai 352 dell’anno precedente, mentre in terreno negativo sono anche le vendite (-5,6%) che hanno generato 1,42 miliardi di dollari a fronte degli 1,5 dell’analogo periodo 2012. In quest’ultima voce, il Nordamerica ha accusato un calo del 9% (983 milioni), dell’8 se si considerano i soli negozi diretti, poco bilanciati dalla crescita del 2% delle vendite internazionali. Su base semestrale, i dati dicono che l’azienda newyorkese ha registrato ricavi inferiori del 10,2% e un declino delle vendite del 3,6%. Nella sua prima conferenza diretta agli analisti, il ceo Victor Luis ha affermato che un fattore significativo è quello della diminuita presenza dei clienti nei negozi, che ha inciso particolarmente sull’uomo e la calzatura. Coach ha recentemente adottato la politica di elevare l’offerta della borsa al di sopra dei 300 dollari, mentre in precedenza stazionava fra i 200 e i 300. (pt)

CONTENUTI PREMIUM

Scegli uno dei nostri piani di abbonamento

Vuoi ricevere la nostra newsletter?
iscriviti adesso
×
Sei un nuovo utente? Abbonati/Registrati