Firenze, “Progetto Legalità” nella pelletteria, accordo imprese/sindacati

Un passo avanti verso la tracciabilità della filiera nella pelletteria, puntando verso il “distretto legale”. Imprese e sindacati hanno presentato stamane a Firenze le linee guida condivise del “Progetto legalità” sottoscritto dalle associazioni provinciali Confindustria, Cna, Confartigianato e dalle organizzazioni sindacali Filctem Cgil, Femca Cisl, Uiltec Uil. L’adesione da parte delle imprese è volontaria. Il progetto si basa sulla sinergia tra sistemi di mappatura della filiera delle singole griffe e l’attività degli enti pubblici di controllo. “L’obiettivo – dicono i sindacati – è un’alleanza del territorio, che affianchi a trasparenti assunzioni di responsabilità nel contrasto all’illegalità impegni chiari per la qualificazione del lavoro e delle filiere produttive”. Franco Baccani, presidente della sezione pelletteria in Confindustria Firenze, sottolinea: “I brand hanno proprie regole rigorose di tracciabilità. Noi abbiamo fatto di più, abbiamo creato presupposti per condividere un programma di legalità comune al territorio”. (ag)

CONTENUTI PREMIUM

Scegli uno dei nostri piani di abbonamento

Vuoi ricevere la nostra newsletter?
iscriviti adesso
×
Sei un nuovo utente? Abbonati/Registrati