Genova, maxi sequestro di falsa pelletteria “made in Italy”

Borse, portachiavi, portafogli e tanti altri articoli prodotti in Cina venivano venduti come alta pelletteria made in Italy. L’attività illecita è stata sgominata dalla Guardia di Finanza di Genova in una complessa indagine partita dal sequestro effettuato all’aeroporto Cristoforo Colombo del capoluogo ligure di oltre 22mila articoli in pelle, che riportavano le immagini dei principali monumenti italiani (Colosseo, Torre di Pisa, Duomo di Milano) e con false indicazioni di provenienza nazionale. I militari hanno individuato come responsabile un cittadino di nazionalità cinese, titolare di un’azienda in Toscana, che smistava i prodotti in tutto il mondo, in particolare Canada e Stati Uniti, arrivando a vendere i prodotti falsificati anche a 300 euro l’uno. L’uomo è stato denunciato per la violazione delle regole sul made in Italy. (mc)

CONTENUTI PREMIUM

Scegli uno dei nostri piani di abbonamento

Vuoi ricevere la nostra newsletter?
iscriviti adesso
×
Sei un nuovo utente? Abbonati/Registrati