L’anima digitale dei guanti francesi griffati Morand: la tradizione artigianale intercetta l’innovazione

Storia, tradizione, savoir-faire si uniscono alla tecnologia in un paio di guanti. Il “rinomato produttore di guanti” francese Georges Morand, noto più semplicemente come Morand, passato un anno fa sotto il controllo di Lim Group (specialista mondiale delle selle da equitazione di lusso), ha lanciato alcuni modelli realizzati con la tecnica Glove Touch, che permette a chi li usa di utilizzare senza difficoltà uno smartphone, grazie al ridotto spessore della pelle con la quale sono confezionati. I guanti sono in pelle di capretto o agnello (ma anche in pitone), foderati in cashmere o pelliccia, e disponibili in un’ampia gamma di colori. L’approccio innovativo caratterizza anche la vendita, migrata online attraverso l’apertura di un portale di e-commerce disponibile in lingua francese, inglese e, presto, in giapponese. Come riporta l’edizione francese di Fashion Network, l’obiettivo per la maison di Saint-Junien, fondata nel 1946, è arrivare a un fatturato di 5 milioni di euro entro il 2021, raddoppiando il giro d’affari (oggi stimato tra 2,5 e 3 milioni di euro), grazie allo sviluppo dell’export. (mv)

CONTENUTI PREMIUM

Scegli uno dei nostri piani di abbonamento

Vuoi ricevere la nostra newsletter?
iscriviti adesso
×
Sei un nuovo utente? Abbonati/Registrati