Lupo Barcelona, orario ridotto e caccia ai capitali esteri

Il crollo dei consumi nel mercato spagnolo ha fatto un’altra vittima. L’azienda di accessori di lusso Lupo Barcelona fa fronte alla caduta delle vendite sul mercato multimarca applicando un programma di riduzione di giornata lavorativa dei suoi dipendenti, che inizierà il presente mese di marzo. “Parallelamente”, dichiara il responsabile marketing Cristina Morenete, “abbiamo iniziato il novembre scorso un processo di ricerca di capitali stranieri che ci permetterebbero di portare a termine il piano di espansione programmato. Come conseguenza di questo processo, stiamo attualmente negoziando con un gruppo investitore straniero interessato all’acquisto del brand”.

Fondata nel 1989, Lupo Barcelona vende oggi sul canale multimarca, ad eccezione di un monomarca ubicato nel capoluogo catalano, e sette anni fa arrivò ad essere presente con uno store tutto suo a Tokio. In totale, oggi è presente con tre negozi di proprietà e 12 corner nei grandi magazzini El Corte Inglés, mentre in Giappone mantiene la sua presenza in cinque corner di altrettanti grandi magazzini.
Nel 2011, Lupo Morenete, azienda proprietaria del marchio Lupo Barcelona, ha fatturato 7,2 milioni di euro, con una crescita del 5,8% rispetto al 2010. (m.b.)

CONTENUTI PREMIUM

Scegli uno dei nostri piani di abbonamento

Vuoi ricevere la nostra newsletter?
iscriviti adesso
×
Sei un nuovo utente? Abbonati/Registrati