Piquadro, più vendite ma prospettive incerte

Piquadro ha chiuso i primi nove mesi dell’esercizio 2013-2014 il 31 dicembre scorso con un fatturato consolidato di 45,3 milioni di euro, +11,9% rispetto ai 40,5 milioni dei primi nove mesi dell’esercizio precedente, con una crescita del 17,7% nel terzo trimestre. L’utile netto consolidato di 2,6 milioni è leggermente diminuito rispetto ai 2,9 milioni registrati nello stesso periodo dell’esercizio precedente. L’ebitda si attesta a 6,4 milioni, pari al 14% dei ricavi netti di vendita. Secondo gli analisti, l’andamento del gruppo sarà influenzato dalla peggiore situazione economica nei mercati di riferimento, con l’Italia a rappresentare un’importante quota di vendite, e dalla capacità di proseguire nel processo di crescita internazionale intrapreso dal 2013. Dopo le aperture di Parigi e Pechino, i monomarca del gruppo diventeranno infatti 102 con l’apertura a Londra nel 2014. (mc)

CONTENUTI PREMIUM

Scegli uno dei nostri piani di abbonamento

Vuoi ricevere la nostra newsletter?
iscriviti adesso
×
Sei un nuovo utente? Abbonati/Registrati