theMIcam e Mipel chiudono in calo

33.372 visitatori per theMicam, circa 13.400 per il Mipel. Dati che, confrontati con le edizioni precedenti, sono sensibilmente in calo: -7,4% per la fiera della calzatura, – 6% per quella riservata alla pelletteria. Le ragioni? Le minori presenze di buyer russi, penalizzati dalla costante svalutazione del rublo nei confronti dell’euro e intimoriti dai venti di guerra che soffiano in Crimea. Ma le direzioni delle due manifestazioni puntano il dito “con incredulità” anche contro lo sciopero dei trasporti pubblici che ha bloccato le metropolitane per gran parte di ieri, ultimo giorno di fiera. In calo, ancora i visitatori italiani, anche se al Mipel gli espositori hanno segnalato un ritorno di interesse da parte di alcuni di loro, con una particolare attenzione per le proposte di gamma medio/alta e alta.

CONTENUTI PREMIUM

Scegli uno dei nostri piani di abbonamento

Vuoi ricevere la nostra newsletter?
iscriviti adesso
×
Sei un nuovo utente? Abbonati/Registrati