Marche: troppi outlet?

A pochi passi dal quartier generale di Tod’s a Casette d’Ete e del brand village Il Castagno, ma nel territorio del comune di Montegranaro, sono ripresi i lavori per la costruzione di un outlet progettato nel 2008. Si tratta di un edificio polifunzionale: 2.500 metri quadrati circa saranno destinati ad outlet, altri 1.900 a superficie commerciale, 1.000 agli uffici e ben 6.800 circa sono quelli destinati a superficie produttiva.  Il progetto presentato nel 2008 prevedeva infatti un volume complessivo di circa 67.000 metri cubi. Tra l’altro quasi contemporaneamente, con la cancellazione della causa al ruolo, si è concluso il ricorso pendente al Tar promosso da Tod’s. L’ultima udienza infatti ha visto l’annullamento di ogni atto relativo al contenzioso. Della Valle ha deciso quindi di porre fine alla vicenda che lo aveva visto contrapposto agli investitori intenzionati a realizzare, nella zona di Piane di Chienti, una struttura dedicata a negozi e outlet di calzatura Dunque, una volta terminati i lavori, ci saranno due outlet adiacenti: Il Castagno e quello in costruzione, oltre allo spaccio Tod’s.  Inoltre l’ex sindaco di Porto Sant’Elpidio Mario Andrenacci aveva lanciato l’idea di un nuovo mega outlet da realizzare nei pressi del casello autostradale di Porto Sant’Elpidio, e lo stesso pensiero avevano fatto a Civitanova Marche. Si potrebbe così configurare una guerra degli outlet di moda a prevalenza calzaturiera (nella foto, una coda all’ingresso). Quattro outlet pressochè identici a pochi chilometri l’uno dall’altro rischiano di diventare un boomerang per il retail, nonostante sindaci, enti e associazioni dichiarano di voler sviluppare la presenza sul territorio in modo razionale ed equiibrato. (m.v.)

CONTENUTI PREMIUM

Scegli uno dei nostri piani di abbonamento

Vuoi ricevere la nostra newsletter?
iscriviti adesso
×
Sei un nuovo utente? Abbonati/Registrati