Se aumenterà l’Iva, le scarpe costeranno il 5% in più

L’aumento di un punto percentuale dell’Iva dal 21 al 22%, previsto tra sette giorni, potrebbe rappresentare l’ennesima mazzata sul retail italiano. Federconsumatori, una delle maggiori associazioni di tutela del cliente finale, stima rincari generalizzati, che non si limiteranno all’1% in più sulla maggior parte dei beni di largo consumo, ma si rifletteranno inevitabilmente anche sui costi di trasporto della merce e sui costi di produzione delle aziende, visto che anche per l’energia ad esempio bisognerà sborsare di più. È il caso delle scarpe Il costo di un paio di stivali da donna ad esempio passerà da 170 a 179 euro, con un balzo del 5%, mentre per le sneakers da ginnastica l’aumento previsto è del 4%, da 69,90 a 72,50 euro. Per il vestiario l’incremento calcolato dai consumatori sarà di 81 euro per tutta la famiglia.

CONTENUTI PREMIUM

Scegli uno dei nostri piani di abbonamento

Vuoi ricevere la nostra newsletter?
iscriviti adesso
×
Sei un nuovo utente? Abbonati/Registrati