Russia / 2: ad agosto l’import di scarpe perde il 36,6%

Ad agosto l’import delle calzature in Russia è diminuito del 36,6% su base annua. Lo riferiscono le stime condotte dal Servizio Federale delle Dogane per l’estate 2015 secondo cui il volume complessivo di prodotti tessili e calzature importati in Russia, sempre ad agosto, sarebbe diminuito del 35,9% su base annua rispetto allo stesso periodo dell’anno scorso, per un fatturato pari ad 1,03 miliardi di dollari. Numeri che potrebbero essere influenzati anche dalla ripresa del mercato nero a Mosca e dintorni. Oltre alle calzature, -40,7% per l’import di fibre chimiche e -36,7% per i capi di maglieria. Segno positivo solo per i prodotti in cotone: +2,5%.  (mv)

CONTENUTI PREMIUM

Scegli uno dei nostri piani di abbonamento

Vuoi ricevere la nostra newsletter?
iscriviti adesso
×
Sei un nuovo utente? Abbonati/Registrati