Russia, niente va peggio dell’import di scarpe: -18,5% da gennaio

L’import di scarpe continua a scendere in Russia. In base ai dati pubblicati dal Servizio Federale russo delle Dogane, nei primi cinque mesi 2016 le importazioni di calzature si sono ridotte del 18,5%. Questa percentuale fa delle calzature uno dei prodotti che mostra la diminuzione più marcata. L’import di abbigliamento, infatti, è sceso del 15,2% e, olio vegetale a parte, anche i prodotti alimentari hanno subito una flessione minore. Complessivamente tutto l’import è sceso del 9,5% dopo il crollo del 36,4% registrato nel 2015. (mv)

CONTENUTI PREMIUM

Scegli uno dei nostri piani di abbonamento

Vuoi ricevere la nostra newsletter?
iscriviti adesso
×
Sei un nuovo utente? Abbonati/Registrati