Giornetti (ex Ferragamo) stronca il see now buy now: “Ci porta al collasso”. Della Valle e Bertelli prudenti

0

Per esprimere la propria contrarietà al see now buy now, il modello economico che prevede la commercializzazione delle nuove collezioni nello stesso momento in cui sono presentate in passerella, Massimiliano Giornetti (nella foto) non ricorre a mezzi termini. Parlando alla platea degli studenti di Polimoda, l’ex stilista di Salvatore Ferragamo tuona: “Il sistema moda si sta confrontando con seri problemi – riporta Fashion Network –. Molte delle collezioni sono obsolete già sei mesi dopo. E il see now buy now porta questo delicato sistema vicino al collasso. Il rischio è di creare collezioni per una sola stagione e dimenticarle presto”. Critici, ma più prudenti nelle valutazioni, sono invece Diego Della Valle e Patrizio Bertelli, intervenuti sull’argomento dal palco di Milano Fashion Global Summit. Secondo il ceo di Prada, ogni decisione deve innanzitutto essere in linea con gli obiettivi economici del brand: “Prima di buttarsi, bisogna tenere conto dei tempi strettissimi di produzione che da sempre ci condizionano – sono le sue parole riprese da Pambianco News –: spesso vengono a mancare le condizioni ideali tra sfilata e consegna per pianificare correttamente il processo industriale. E i costi continuano a innalzarsi”. Sulla stessa lunghezza d’onda è il presidente di Tod’s, secondo il quale “per produrre qualità ci vogliono tempi adeguati. Stiamo tentando di trasformare le tempistiche: ogni due mesi i prodotti in store devono cambiare, ci sono un palinsesto e delle storie da cambiare ciclicamente, anche se senza foga”. Per saperne di più sul see now buy now, bocciato da molti stilisti e già adottato da tanti altri, scopri l’approfondimento sul numero 33 di Mdp-La Conceria. (rp)

Share.

Comments are closed.

Vuoi ricevere la nostra newsletter?
iscriviti adesso