Numero 09

0

SCOPRI
I CONTENUTI
DELL’ULTIMO
NUMERO

Abbonati per visualizzare la rivista completa!

Se sei già abbonato, esegui il login adesso

scarica la versione demo

visualizza la versione demo

COVER STORY | L’ULTIMO MODELLO
A che prezzo
Il nuovo mercato della calzatura, dove cresce la quota della sportiva, pone nuove insidie alla concia. Dal prezzo alla qualità, cambia tutto.
Tra sportiva a terzismo
Da un lato il treno della sneaker, che sconquassa gli equilibri produttivi. Dall’altro il magnetismo delle griffe, che conforta e spaventa al contempo. Gli stimoli della calzatura italiana. L’evoluzione del licensing.
Il piede in tre staffe
Tutti a dire che la scarpa deve scegliere: produrre per sé, in licenza o conto terzi. Galizio Torresi, invece, ha fatto la scelta opposta, gestendo tutte e tre le dinamiche produttive. Fatturato e occupazione crescono.
Sneaker cannibale
“Il confine tra una scarpa sportiva e una scarpa casual continua a confondersi” dicono negli USA, dove scoprono che la sneaker fashion erode quote a quella tecnica e influenza i modelli “tradizionali”. E il tacco sparisce. “Vende più degli stivali»: Selfridges investe

GLI ALTRI SERVIZI
Contemporary retrò
Si è chiusa un’edizione travolgente della Paris Fashion Week (27 febbraio-6 marzo) che ha stupito per ricchezza e varietà delle proposte presentate per la prossima stagione invernale. Un sapiente mix di materiali e di stili, spesso stravagante, è riuscito a regalare un volto nuovo al lusso, senza mai perdere di vista la qualità. Il classico e il retrò hanno incontrato contemporaneità e innovazione. La nostra gallery.
Lo stile a Micam: la comodità, prima di tutto
La comodità è la regina del mercato e delle tendenze moda per l’inverno 18/19. Per la donna l’altezza dei tacchi si è ridotta. Per l’uomo anche la scarpa elegante/formale, quando il fondo non è di gomma, è comunque morbida e confortevole. E i volumi, seppur restando importanti, si sono ridotti. Forte e decisa è l’impronta streetwear e athleisure.
Lo stile a Mipel: never ending bags
La si potrebbe interpretare quasi come una reazione. Nei trend stilistici della pelletteria italiana e internazionale, in vista della stagione invernale 2018-19, spicca l’imposizione del classico moderno: secchielli o bauletti, in colori confortanti come la mostarda o il whiskey, magari un po’ retro, ma sicuramente in pellami pregiati.
Il movimento della luce   |   parte prima
Un ampio ventaglio di finiture, movimento e lucentezza. I pellami pensati per l’estivo 2019 e presentati dagli espositori della 94esima edizione di Lineapelle, svolta a Fieramilano Rho dal 20 al 22 febbraio, hanno puntato su una palette di colori accesi, ma non prorompenti, controbilanciati da abbinamenti con nuance tenui e naturali. La semplicità è stata premiata da un largo interesse da parte dei clienti, senza mai rinunciare all’innovazione.
Vacche magre
Per la zootecnia comunitaria il 2018 sarà un anno di rallentamento. Le sorti della filiera dipendono dal prezzo del latte. E pesa l’incognita irlandese. Calo in Nuova Zelanda. In Australia danno i numeri

LE RUBRICHE
Il caso della settimanaMiuccia e la sostenibilità
Il siluro
Petit H
Il numero
50
Il tempismo
Roger Vivier e Gherardo Felloni
#laconceria125 – 5 marzo 1900: tratto dalle nostre pagine dell’epoca
Lusso (italiano) Due classifiche
Brasile senza pace Carne (ancora) nel mirino
Il Bangladesh pensa in grande
Ma soffre i soliti problemi
Acquisizione sudafricana – African Hide Trading
Malessere uruguaiano – L’export conciario




 

 

 

 

 

 

Share.

Comments are closed.

Vuoi ricevere la nostra newsletter?
iscriviti adesso