Numero 22

0

SCOPRI
I CONTENUTI
DELL’ULTIMO
NUMERO

Abbonati per visualizzare la rivista completa!

Se sei già abbonato, esegui il login adesso

scarica la versione demo

visualizza la versione demo

COVER STORY | SUL RING DELLA BORSA
Botta italiana
Piquadro raddoppia e, dopo The Bridge, acquisisce da Richemont “un’icona di stile” come Lancel, maison francese fondata nel 1876. Un evento che, pur non invertendo alcun trend, spezza la consuetudine transalpina di fare shopping in Italia.
Risposta francese
I terzisti di Maroquinerie Thomas acquisiscono il 100% della pelletteria toscana B&G. Un passaggio (quasi) obbligato, perché “si sta passando da un modulo italiano, più frammentato e dinamico, alla concentrazione delle attività produttive”.
Terzismo fiorentino
“La produzione è preminentemente contoterzista: 64% vs 17% in conto proprio. E la tendenza è che lo sarà sempre più in futuro. I produttori in conto proprio, infatti, hanno evidenziato forti difficoltà nella comunicazione e promozione online del proprio brand sia per scarsità di competenze, che per il costo del ricorso ad agenzie specializzate”. Lo dice una ricerca CNA Firenze. Il 57% lavora per Gucci.
Goodbye, Kate Spade
La fondatrice dell’omonimo brand statunitense trovata morta il 5 giugno nel suo appartamento. Aveva 55 anni.
Il peccato di Kors
È l’identità di Jimmy Choo, brand calzaturiero che il gruppo pellettiero americano ha acquisito un anno fa. “Troppo vecchio – dicono gli analisti -: non piace ai millennials”. Ma Kors vuole trasformarlo in un “billion dollar brand”. Intanto, Tamara Mellon, ex Jimmy Choo, rastrella milioni e investimenti per il suo nuovo brand.
La bufera nella valigia
Un azionista di minoranza pubblica un dossier di critiche e accuse. Quello di maggioranza salva il titolo a Hong Kong investendo 46 milioni di dollari. Il ceo si dimette. Il presidente promette nuovi acquisizioni. Cosa succede a Samsonite?

GLI ALTRI SERVIZI
Idee per la Cina
Il mercato cinese è in crescita: per volumi e per prezzo medio. Ma il Financial Times pone l’allarme: la concorrenza per i brand globali è difficile. Intanto i turisti di Pechino spingono i consumi in Italia, dice Global Blue.
Virtù messicane
A New York, tra gli stand di FFANY (5/7 giugno), grande attenzione (come al solito) per il prezzo e per qualsiasi soluzione di outsourcing che permetta di contenerlo, senza incidere (troppo) sulla qualità. Il vicino Messico “è ideale”. Stile, tra sneaker e tacco basso.
La verità della pelle
Rispondere colpo su colpo a chi denigra la pelle e ne usa il nome in modo scorretto. Dalle fake news ai “test spesso irragionevoli” richiesti dalla clientela. Sono tanti e circostanziati i progetti e gli obiettivi scritti nella roadmap 2018/2020 di Cotance. Li spiega in questa intervista il nuovo presidente Andreas Kindermann (Wollsdorf Leather).
Quel problema di Savar
La concia bengalese perde il 10% di export in un anno per colpa del nuovo, tanto celebrato, distretto industriale.
Pelle 4.0 per le 4 ruote
Intelligente e adatta all’hi-tech. Ad alto valore aggiunto e attenta al segmento medio. Efficiente e sostenibile. Dall’automotive Interior Expo di Stoccarda le linee guida per la concia.

LE RUBRICHE
Il caso della settimanaPETA e pretesti
L’etichetta –
Marcatura russa
L’engagement –  Gucci
Il numero 142
#laconceria125
tratto da La Conceria del 20 giugno 1900
Le stime USDA Più carne per tutti
Il closing di Marfrig – I brasiliani acquisiscono ufficialmente National Beef
Concorso belga – La call ai clienti di Radermecker

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Share.

Comments are closed.

Vuoi ricevere la nostra newsletter?
iscriviti adesso