Peugeot si annette Opel per 1,3 miliardi di euro: nasce un gruppo da più di 4 milioni di vetture, il secondo in Europa

L’annuncio l’ha dato Carlos Tavares (nella foto), l’amministratore delegato del gruppo PSA, che controlla i marchi Peugeot e Citroen ed è l’azionista principale di Faurecia. L’holding francese ha raggiunto con General Motors l’intesa per l’acquisto di Opel sulla base di un’offerta da 1,3 miliardi di euro. In questo modo, nasce un operatore franco-tedesco dalla capacità produttiva di 4,3 milioni di vetture, di cui 3 milioni realizzati in Europa, e da 2 miliardi di euro di utili. Nella stessa operazione, PSA rileva da General Motors anche il brand inglese Vauxhall, mentre in collaborazione con Bnp Paribas acquista per 900 milioni di euro la filiale europea di GM, con l’obiettivo di riportarla in utile entro tre anni. Con questo maxi-movimento prende forma un agglomerato che controlla il 17% del mercato in Europa, secondo solo alla tedesca Volkswagen. “Siamo impegnati nello sviluppo di questa grande compagnia e nell’accelerare il suo risanamento – ha dichiarato alla stampa Tavares –. L’inversione di tendenza di Opel sarà accelerata con il nostro sostegno, nel rispetto degli impegni assunti da GM verso i dipendenti”.

CONTENUTI PREMIUM

Scegli uno dei nostri piani di abbonamento

Vuoi ricevere la nostra newsletter?
iscriviti adesso
×
Sei un nuovo utente? Abbonati/Registrati