La fatica del 2017, la transizione del 2018. Il bilancio di Tod’s è calante (-4,1%), ma Della Valle è ottimista

0

Il gruppo Tod’s chiude il 2017 con un fatturato al di sotto del miliardo di euro (963,3 milioni di euro) registrando un calo del 4,1% rispetto al 2016 (-3,1% a cambi costanti). Quarto trimestre negativo “ma in miglioramento rispetto ai primi nove mesi del 2017” segnala la nota diffusa dal gruppo dei fratelli Della Valle. A cambi correnti il marchio Tod’s scivola del 7,7%: “Colpa delle calzature, penalizzate anche da alcuni ritardi nelle consegne, avvenuti a inizio stagione e non recuperati” evidenzia la nota aziendale. Hogan perde il 4,8%: “Il calo è principalmente dovuto alla debolezza del mercato italiano, mentre sono positivi i risultati all’estero, sia sul canale retail che su quello wholesale”. Bene Roger Vivier, che guadagna il 7,8%, e benino anche Fay: +1,4%. Complessivamente la calzatura, che vale il 79% dell’intero fatturato del gruppo, perde il 4,2% (“Debolezza del canale wholesale”), pelletteria e accessori -4,7%, mentre tiene l’abbigliamento a +0,5%. Non perde la fiducia Diego Della Valle che evidenzia i miglioramenti ottenuti nell’ultima parte dell’anno: “Il 2018 sarà un anno di transizione: la squadra dei manager è molto cambiata e credo che nella seconda parte dell’anno cominceremo a vedere i risultati del loro operato. Possiamo pensare al futuro in modo molto positivo”. Il presidente del gruppo ha evidenziato la crescita a doppia cifra delle vendite online e ha osservato che “in certi mercati la distribuzione tradizionale tenderà a non crescere”. (mv)

Share.

Comments are closed.

Vuoi ricevere la nostra newsletter?
iscriviti adesso