A gennaio +35% l’export cinese di scarpe

La manifattura cinese a basso costo sta tirando il comparto calzaturiero, secondo le cifre relative all’esportazione di China Leather Industry Association, l’associazione dell’area pelle cinese. “Le esportazioni nel 2013 sono iniziate col passo giusto, grazie al +34,8% di gennaio in termini monetari. Le scarpe sono associate all’andamento economico mondiale” scrive l’organizzazione, che si attende quindi “un miglioramento graduale nei prossimi due anni”.
“I prodotti high-end contribuiscono in minima percentuale, mentre la maggior parte del’export avviene per il low-cost” prosegue la nota. Il valore medio del paio è oggi di 4,4 dollari, superiore del 10,3% a quello del gennaio 2012. “Gli esperti spingono l’industria a migliorare le strategie di brand e guadagnare mercato nell’high-end – conclude il comunicato –per affrontare la competitività crescenti degli altri mercati asiatici”.  (p.t.)

CONTENUTI PREMIUM

Scegli uno dei nostri piani di abbonamento

Vuoi ricevere la nostra newsletter?
iscriviti adesso
×
Sei un nuovo utente? Abbonati/Registrati