Adidas, meno vendite ma più margini

Fatturato in discesa, utili oltre le previsioni. Risultati contrastati per il colosso della calzatura sportiva europea, Adidas, che chiude il trimestre con un utile netto di 308 milioni di euro, +6,5% rispetto al primo trimestre 2012, superando le attese degli analisti, che lo avevano stimato a 298,5 milioni. È invece diminuito del 2% il giro d’affari complessivo, che sconta le difficoltà del suo marchio più leather oriented, Reebok (nella foto), e l’assenza di grandi eventi sportivi nel corso della stagione invernale. Le vendite trimestrali si sono perciò fermate a 3,751 miliardi di euro contro i previsti 3,78. Il margine operativo è invece aumentato dell’8% a 442 milioni, al di sopra delle previsioni che davano 421 milioni. Ottime le reazioni degli investitori: stamane il titolo a Francoforte guadagnava il 6%. Adidas ha confermato di attendersi a fine anno un aumento dei ricavi di circa il 5% ed un utile netto compreso tra 890 e 920 milioni di euro.

CONTENUTI PREMIUM

Scegli uno dei nostri piani di abbonamento

Vuoi ricevere la nostra newsletter?
iscriviti adesso
×
Sei un nuovo utente? Abbonati/Registrati