Anta rallenta il passo

Anta, brand cinese di sneakers, ha chiuso il 2013 con il segno meno. Le vendite sono diminuite del 4,5%, fermandosi a 7,2 miliardi di yuan (pari a 856 milioni di euro) contro i 7,62 miliardi (895 milioni di euro) del 2012. In calo anche il profitto netto: -3,2%, per un equivalente di 155 milioni di euro. Il 2013 ha fatto registrare pure una diminuzione del numero degli store Anta operanti sul suolo cinese: lo scorso 31 dicembre erano 9.054 punti vendita, contro i 9.200 di fine 2012. Il minor numero era tuttavia previsto, in quanto il brand intende puntare sul rafforzamento dei punti vendita esistenti piuttosto che su una loro diffusione capillare. I dirigenti Anta prevedono un 2014 positivo, grazie a un evento sportivo di rilevanza internazionale in programma in Cina, ovvero i Giochi olimpici giovanili, che si terranno a Nanchino in agosto.
Nel frattempo, in occasione della cerimonia di premiazione, i nove atleti cinesi medagliati a Sochi hanno indossato calzature Anta, secondo un accordo pluriennale di sponsorizzazione esistente tra il gruppo e il Comitato olimpico cinese. (ap)

CONTENUTI PREMIUM

Scegli uno dei nostri piani di abbonamento

Vuoi ricevere la nostra newsletter?
iscriviti adesso
×
Sei un nuovo utente? Abbonati/Registrati