Aprile negli USA: meno scarpe vendute, a parte quelle per “il tempo libero”

Non c’è niente da fare: o si producono scarpe per “il tempo libero” o non si vende. Succede un po’ ovunque, su qualsiasi fascia di prodotto. Succede, soprattutto, negli Stati Uniti dove, ad aprile, all’interno di quadro piuttosto debole a livello generale (-6%), secondo i dati NPD Group, tutti i segmenti calzaturieri di vendita hanno perso terreno. Tutti, tranne uno, “il tempo libero”, che include sneaker, modelli da atletica, scarpe da lavoro e sandali: +9%: “È un trend che non accenna a diminuire nell’uomo, nella donna e nel bambino” spiega Beth Goldstein, analista della calzatura di NPD Group. (pt)

CONTENUTI PREMIUM

Scegli uno dei nostri piani di abbonamento

×
Sei un nuovo utente? Abbonati/Registrati