Arrivano le scarpe con la “carta d’identità” digitale

Se la contraffazione è uno dei problemi che affligge il made in Italy e le grandi griffe, italiane e non, faticano a trovare una soluzione contro il fenomeno, la tecnologia potrebbe venire in soccorso. Dopo la creazione di microchip identificativi, il passo avanti è stato fatto dal marchio di calzature A&V Fashion Group, che per il suo esordio ha scelto di creare una sorta di “carta d’identità” digitale, e cioè una card con un numero di serie e con un codice univoco (il QrQuality) custodita in ciascuna confezione che consente al cliente di verificarne l’autenticità. Puntando uno smartphone sul QrQuality, ciascun acquirente vedrà comparire sullo schermo del proprio dispositivo mobile una dicitura che certifica la fattura made in Italy del prodotto. Da qui si apre una finestra digitale sul marchio, che dà la possibilità di visionare dal proprio telefono il processo di produzione delle calzature e accedere ad una sezione riservata del marchio con notizie in anteprima. (mc)

CONTENUTI PREMIUM

Scegli uno dei nostri piani di abbonamento

Vuoi ricevere la nostra newsletter?
iscriviti adesso
×
Sei un nuovo utente? Abbonati/Registrati